Marco Fabbri

Musica Tradizionale o Fiddler o niente

English Version
Version Francaise
Crossroads
clicca per ascoltare il mio nuovo CD Crossroads
Lezioni Individuali

Laboratori

Seminari

Lezioni Concerto per Bambini/Ragazzi

Didattica : Seminari


Il Violino nella Tradizione Irlandese (durata 2gg)

Il seminario si rivolge a tutti i violinisti che abbiano una basilare conoscenza dello strumento, genericamente pari al terzo anno di studi, con una sufficiente capacità di lettura che, sia per passione specifica che per conoscenza personale, vogliano cimentarsi in uno tra gli innumerevoli usi del violino nelle culture popolari mondiali.

Obiettivo principale del Seminario è quindi, l'insegnamento dello stile e della tecnica nella tradizione Irlandese.
Dopo una breve introduzione generale sulla cultura del paese (coadiuvato dalla visione di diapositive o video ove sia possibile) si eseguiranno numerosi brani incrementando di volta in volta le nozioni stilistiche.
Un sussidio di trascrizioni di Reels, Jigs, Hornpipes ecc. verrà consegnato all'allievo qualche giorno prima affinché possa memorizzare il più possibile le melodie, concentrando, nel corso del seminario, l'attenzione sull'uso dell’arco e delle ornamentazioni, nonché sulla velocità esecutiva.

  1. La Tradizione Musicale Irlandese
    a) La Musica Strumentale e gli Strumenti
    b) La Musica Vocale : dalle ballate in gaelico alle composizioni contemporanee
    c) Il Violino : Gli stili regionali e le ornamentazioni

  2. La Musica Strumentale
    a) Slides, Jigs & Slip Jigs
    b) Reels
    c) Hornpipes, Barndances & Polkas
    d) tipologie meno comuni (Marches, Highlands, Waltzes, Germans, Mazurkas ecc.)

  3. Uso Dell’Arco : Gli accenti, la pulsazione ecc.

  4. Ornamentazioni : Cuts, Rolls, Treble notes, Triplets ecc.

  5. Slow Airs: Dalle canzoni alle melodie

  6. Turlough O’Carolan (1670-1738): La Musica “popolare-colta” del bardo-arpista amico dei suoi contemporanei A.Corelli, F.Geminiani ecc.


  7. Gli effetti antiflogistico, antiedemigeno e sedativo prodotti da particolari valori di intensità di campo sono utilizzati nel corso del processo di riparazione tissutale e nel trattamento di patologie psicosomatiche.

    La magnetoterapia è assolutamente controindicata durante la gravidanza, ai portatori di pacemaker, in presenza di neoplasie o impianti di protesi o sintesi in lega metallica di non recente concezione.

    L´applicazione della magnetoterapia prevede una preventiva rimozione di ogni oggetto metallico presente sulla zona da trattare.

    La durata di un trattamento può variare dai 30 minuti ad un´ora o più, in relazione alla patologia e all´associazione della magnetoterapia ad altre applicazioni fisioterapiche.

    Nel caso specifico di ritardi nel consolidamento di una frattura i cicli di magnetoterapia possono essere praticati tutti i giorni per un minimo di 20/30 sedute fino anche a due o tre mesi nei casi più gravi.




Marco Fabbri
per contatti : info@marcofabbri.eu
copyright©riproduzione vietata
Valid HTML 4.01 Transitional
CSS Valido!